January 27,1945-2015. Keeping the Memory alive.

Let’s not forget. Not now, not ever.

KZ Auschwitz, Einfahrt

 

16 Comments

Filed under armi, bambini, blog, children, Crimini di Guerra, Holocaust, Human Rights, Peace, politica affari internazionali, societa', Violenza

A Decalogue for Peace (II)

Edward_Hicks_-_Peaceable_Kingdom (Edward Hicks, The Peaceable Kingdom 1826)

  1. Say you are sorry
  2. Put yourself at the periphery
  3. Be courageous
  4. Trust. Even if it hurts
  5. Be loyal
  6. Take a chance
  7. Understand who is different
  8. Don’t judge
  9. Show your hands
  10. Again. Talk about Peace

4 Comments

Filed under blog, Crimini di Guerra, history, Human Rights, love, opinions, Pace, Peace, societa', violence, Violenza, war

I AM NIGERIAN (Not only Charlie)

Today  I am also Nigerian (Not only Charlie).

Abubakar_Shekau_octobre_2014

Boko-Haram left bodies scattered everywhere in villages around northern Nigeria, killing as many as 2,000 people.

I don’t know their names.

That’s why today I am also Nigerian.

15 Comments

Filed under armi, blog, children, Crimini di Guerra, Human Rights, Nigeria, opinions, Pace, Peace, politica affari internazionali, Politica Internazionale, societa', violence, Violenza, war, women

I AM CHARLIE

Andrea_Mantegna,_lamento_sul_cristo_morto,_dettaglio

Aujourd’hui Je suis français.

 

18 Comments

Filed under blog, Europe, France, history, love, opinions, Peace, politica affari internazionali, Politica Internazionale, societa', Uncategorized, violence, Violenza

Ricominciamo…

The_Dream_of_Happiness'_(1819)_by_Constance_Mayer(Constance Mayer, The Dream of Happiness,1819)

…dalle cose migliori.

Ricominciamo da un mondo più’ gentile e franco. Ricominciamo a parlare l’uno con l’altro. Ad ascoltarci.

Ricominciamo a ridere e proviamo ad essere aperti con chi e’ diverso da noi.

Ricominciamo a perdonare gli errori fatti contro di noi, quelli piccoli certamente ma anche (ogni tanto) quelli grandi, quelli che fanno male.

Ricominciamo a rispettare gli anziani, i malati, i bambini e i deboli. Anzi facciamo di più': proviamo ad amarli.

Ricominciamo ad amare il mondo e non solo noi stessi che poi non siamo così’ importanti.

Ricominciamo ad essere umili di cuore e a guardare il mondo con occhi da bambini invece che da cinici mercenari.

Ricominciamo a lavorare per la pace. In qualsiasi modo. Anche dicendo ‘scusa’ di tanto in tanto.

Forza allora,

Ricomnciamo.

12 Comments

Filed under bambini, children, Crimini di Guerra, Donne, figli, Human Rights, love, opinions, Pace, Peace, societa', Uncategorized, war, women

Confusion.

Jheronimus_Bosch_or_follower_-_christ_carrying_the_cross

Le cose della nostra vita cambiano spesso. Trovare la pace per molti e’ cosa complessa. La cecità’ dell’anima e’ difficile da interpretare e così l’amore svanisce come fosse vapore.

Ci sono momenti nella nostra vita in cui sbattiamo la testa contro un muro duro. Durissimo. Alto, anzi altissimo. Non c’e’ verso di superarlo e così’, tristemente, l’unica cosa a cui possiamo aggrapparci e’ il nostro stesso silenzio. Non c’e’ nulla da fare. Le cose cambiano spesso. Parole vengono spese anzi usurpate inutilmente debbo dire. Così’ che quel senso stancante di solitudine non ci lascia mai anzi si diverte a giocare con noi.

Ti rigiri e scopri di non conoscere chi credevi ti fosse amica. Persona che esisteva nella tua intimità’ non solo fisica ma anche e soprattutto amica nell’anima. Invece no. Hai in mano il nulla assoluto, il domani da combattere. E di te continuano a restare solo briciole.

Le cose della nostra vita cambiano spesso.

E io bevo ancora un bicchiere di vino.

 

 

11 Comments

Filed under blog, literature, Peace, Uncategorized

A Decalogue for Peace

IMG_0908

  1. Listen
  2. Accept diversity
  3. Learn
  4. Learn how to laugh about yourself
  5. Give
  6. Be the last to leave
  7. Break bread
  8. Be kind
  9. Be strong
  10. Talk about peace

36 Comments

Filed under history, Human Rights, love, Pace, Peace, Uncategorized, violence, Violenza, war

E’ Difficile Scalare Le Montagne

TofG 199(Max Wolfinger, 1864)

E’ difficile scalare le montagne.

Ho sentito dire che in cima il vento ulula forte e che solo il coraggio non basta a farti andare più’ in alto. Ho sentito dire che la cima delle montagne  e’ ardua da conquistare e la sola compagna che ti abbraccia e’ la solitudine. Fredda e cinica. Senz’anima dunque quindi violenta.

E’ difficile scalare le montagne. Quelle con le pareti di ghiaccio, i dirupi profondi e i silenzi squassanti. Quelle dove uomini e donne sono morti di freddo, di paura e anche di solitudine. Qualcuno mi ha detto che in cima alle montagne nulla potrà’ mai scaldarti il cuore. Qualcuno mi ha detto di non andare lassù’ specialmente di notte. E’ troppo alto il tetto del mondo. La neve e’ più’ fredda.

Lo sherpa aveva ragione. Parlava e fissavo i pochi denti che gli erano rimasti. Aveva la pela rugosa, di cent’anni di vita, di neve e vento. Aveva le mani callose lo sherpa e gli occhi solo fessure perdute tra le rughe.

“Non andare” mi ha detto. Ha scosso la testa.

“Non andare”.

Ma gli ho voltato le spalle e ho iniziato a salire.

E’ difficile scalare le montagne e dunque nel freddo, ho pianto.

4 Comments

Filed under literature, love, societa', Storia

9-10 November 1938. Kristallnacht (Vergessen Wir Nicht).

kristallnacht:candles

November 9-10, 1938.

Let’s not forget the pain and injustice. They do not age.

Never.

13 Comments

Filed under armi, Crimini di Guerra, Europe, Germany, history, Israel, judaism, Pace, Peace, violence, war

You Are My Sister

Knot-hangmans-noose

REYHANEH JABBARI, today you are my sister.

She was hanged by the Iranian regime for defending herself against who tried to rape her.

You are my sister, like all the women who have suffered because of men.

17 Comments

Filed under Crimini di Guerra, Donne, history, Human Rights, Iran, Peace, politica affari internazionali, Politica Internazionale, rape, UN, violence, war